La truffa alla nigeriana è una bufala storica in cui si chiede di mandare dei soldi per aiutare ricche persone che in cambio riempiranno di tesori i benefattori. Arriva una mail, su 1 milione inviate, uno abbocca e il gioco è fatto. Si chiama “alla nigeriana” perchè di solito i presunti ricconi si spacciano per principi nigeriani o giù di lì. Oggi però mi è arrivata una mail in salsa libica:

Io sono il signor Abdulaziz Mohammed, il Figlio del capo della sicurezza personale collegata al tardo presidente Col.Muammar Libia di Gheddafi, prima di essere ucciso dalle forze ribelli guidati da (NATO). Sono attualmente alla ricerca di asilo in Europa
Ho una proposta comune degli affari di interesse reciproco per condividere con voi, ma comporta il trasferimento di una grossa somma di denaro. Ho avuto il tuo riferimento nella mia ricerca di qualcuno che si adatta al mio rapporto di proposta commerciale.
Se sei interessato a lavorare con me contattarmi attraverso la mia email privata (abdulaziz.mohammed @ aol.com) per ulteriori dettagli, più presto risposta a questa lettera sarà apprezzato.
Miglior Regard,
Mr.Abdulaziz Mohammed.

La pubblico nel caso qualcuno fosse interessato a inviare al signore i propri risparmi. Anche se, forse, la risposta migliore è questa:

Caro amico buon giorno te!
tu hai ancora gioielli e quadri grande valore che tuo colonnello ha comperato con soldi popolo libico?
Tu hai ancora numeri telefono di fotomodelle italiane che nostro cavaliere silvio ha fatto conoscere a colonnello?
Tu hai ancora chiavi di piattaforma petrolifera per succhiare petrolio da deserto?
Se tu avere tutto questo noi fare grandi affari belli e di valore soldi dollari.
Tu viene italia, ma però non dire a polizia (al limite sgancia a poliziotto qualche dollaro per fare che no arresta).
Cordiala salutamenti

Tagged with:
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *