Nella scorsa campagna elettorale Eugenio Comincini, sindaco uscente e candidato del centrosinistra a Cernusco, manda una lettera a tutti i suoi concittadini chiedendo, a chi volesse, di contribuire alla raccolta pubblica di fondi per la sua campagna elettorale. L’iniziativa è nuova per la politica italiana e viene attaccata dagli altri candidati. Eugenio risponde così:

Credo in una politica libera e partecipata ed anche in una gestione trasparente, onesta e rendicontabile delle risorse necessarie per sostenere i costi di una politica che deve tornare ad essere proprietà dei cittadini e non di una casta maneggiona. Se lo fa Obama é un grande, se lo fa Comincini c’é il trucco…

La raccolta andò bene.

Oggi però ad essere, nuovamente, alla ricerca di fondi è Obama, e riceve critiche proprio per la sua campagna di fundrising rinominata dagli oppositori “endeless”, senza fine.

Sembra di leggere i commenti al post del sindaco: “se avete governato bene i voti arrivano da soli”, scrivevano a Cernusco, “Mr. President, if you had created American jobs, you wouldn’t have to spend so much time trying to save Democrat Senators’ jobs”, obiettano dagli States.

Speriamo che l’esito delle elezioni sia poi lo stesso di Cernusco… vittoria con il 54% e più

 

Tagged with:
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *