I grandi elettori che da oggi voteranno per il Presidente della Repubblica sono così divisi

– PD*: 203 deputati + 110 senatori + 25 rappresentanti regionali= 438
– PDL**: 107 + 100 + 23= 230
– M5S: 109 + 54 + 0= 163
– Monti e UDC: 47 + 19 + 2= 68
– SEL: 37 + 7 + 1= 45
– Lega Nord: 18 + 17 + 4= 39
– SVP: 5 + 6 + 1= 12
– UVD: 1 + 1 + 1= 3
– Mov Italiani all’estero: 2 + 1= 3
– Pdci: 1
– USEI: 1
più i senatori a vita

* compresi Centro democratico, Patto Civico e Il Megafono
** compresi Fratelli d’Italia e Grande Sud

Ora guardiamo i vari candidati

Marini raccoglie 2/3 del PD, Monti e PDL= 590 voti pari al 58%
Rodotà potrebbe raccogliere PD, SEL, M5S, Pdci= 647 voti pari al 64%

I grandi strateghi mi potrebbero spiegare dove sarebbero le grandi intese votando Marini rispetto a Rodotà?

Forse occorre rinfrescare la memoria storica e vedere che i Presidenti della Repubblica sono stati eletti, quasi sempre con maggioranze intorno al 60% come indica la grafica qui sotto:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *