Vi ricordate lo scandalo delle assunzioni nell’azienda pubblica dei trasporti romana?

Fu denominata parentopoli perchè dopo l’elezione di Gianni Alemanno in Campidoglio l’azienda ha imbarcato più di 850 persone, tutte per chiamata diretta e legate da rapporti familiari o politici ad esponenti del centrodestra locale, dirigenti aziendali e sindacalisti.

Vi ricordate lo scandalo dell’altra società controllata dal comune di Roma, l’AMA? Dove, partire dal 2008, sono stati assunti, tra gli altri, il genero dell’ad Franco Panzironi, braccio operativo della Fondazione alemanniana Nuova Italia; la figlia del caposcorta del sindaco, Giorgio Marinelli, il quale aveva già provveduto a piazzare il primogenito in Atac; la compagna dell’ex capogruppo pdl in Campidoglio, ora traslocato a La Destra, Dario Rossin; oltre alla solita pletora di mogli, cognati e cugini di vari pidiellini di secondo piano, ma assai utili in campagna elettorale.

Pure la Sora Cesira ci aveva dedicato una canzone…

 

Ora, non mi sembra una grande idea questo manifesto pensato per il ballottaggio delle elezioni di Roma, dove il candidto del PD Marino è presentato contro la famiglia… di Alemanno.

marino è contro la vita e la famiglia di alemanno

Tagged with:
 

One Response to Marino è contro la famiglia di Alemanno

  1. kuda says:

    a guardar bene sembra che il “di” sia stato fatto a photoshop cancellando “vota”, però è comunque geniale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *