Un mese fa, il 5 febbraio 2013, il capogruppo di VIVERE Cernusco Mariangela Mariani aveva avanzato un’interrogazione al Sindaco rispetto alla pubblicazione sul sito del Comune di tutti i pagamenti effettuati dalla pubblica amministrazione superiori a 1.000 euro.

L’articolo 18 del decreto Sviluppo prevede l’obbligo di pubblicazione, dal 1 gennaio, delle spese superiori ai mille euro effettuate dagli Enti Pubblici dal luglio scorso. I cittadini potranno quindi esaminare quelle di Comuni, Provincie e Regioni, ma anche di scuole e ospedali. “Si tratta – come afferma il presidente di Agorà Digitale Nicotra – anche di un’enorme possibilità per amministratori e politici, che potranno dimostrare di aver capito che l’apertura, la collaborazione, la trasparenza sono l’unica risposta all’antipolitica e alla sfiducia dei cittadini nelle istituzioni, l’unica strada per uscire dalla crisi della democrazia. (qui il testo completo)

La richiesta avanzata era di provvedere entro al 28 febbraio alla predisposizione dello spazio virtuale entro il 28 febbraio, data che era stata assunta come termine massimo anche dall’assessore Silvia Ghezzi.

Il decreto prevedeva che in caso di mancata pubblicazione tutti i pagamenti dovessero essere considerati illegittimi.

Venerdì 15 Febbraio: arriva inaspettata la notizia dell’approvazione da parte del governo dimissionario Monti della legge per il riordino della disciplina della trasparenza dove avrebbero cancellato l’obbligo della pubblicazione delle spese.

Siccome ritengo che la trasparenza e la pubblicizzazione di questi dati debbano prescindere da un obbligo normativo o meno, e visto che Sindaco ed Assessore si erano espressi favorevolmente rispetto al fatto che il Comune di Cernusco potesse adeguarsi alla norma prevista nel Decreto Sviluppo, chiedo che il processo non si fermi e si arrivi al più presto (oggi, 7 marzo non trovo questa area sul sito comunale) alla pubblicazione delle spese.

Ps: forse andrebbe anche aggiornata la pagina del sito che riporta le interrogazioni e le risposte date.

6 Responses to Che fine hanno fatto gli Open Data sui pagamenti a Cernusco sul Naviglio?

  1. A me risulta che (1) il decreto Monti ad oggi non è stato ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale quindi non è ancora formalmente legge, quindi ad oggi vale ancora l’ex art.18 che obbliga alla pubblicazione degli impegni di spesa sopra i 1000 euro nell’anno (2) in ogni caso, il decreto Monti all’art.26 ribadisce l’obbligatorietà della pubblicazione (salvo i casi esclusi dal Garante della Privacy, in pratica le piccole sovvenzioni verso i bisognosi) quindi non si scappa…

  2. kuda says:

    In effetti anch’io ho trovato solo notizie che davano per probabile la sua pubblicazione. A maggior ragione allora urge pubblicare i dati.

  3. silvia ghezzi says:

    Caro Roberto,

    se tu avessi interpellato l’assessore competente avresti avuto tutte le risposte che cerchi.
    Nessuno si è dimenticato e nessuno ha cambiato idea. E’ che a volte, lavorando in scarsità di risorse, umane in questo caso, alcune azioni non riescono ad essere compiute nei tempi programmati.
    L’assessore si è mosso per tempo con l’ufficio informatica, ma partire con una funzionalità nuova, significa predisporre il sistema, testarlo, modificare le procedure di lavoro delle persone, prevedere formazione, e poi controllare.
    A causa di altri problemi informatici in altri settori, l’ufficio competente (che è costuito da sole 3 persone e che si occupa anche di trasporti e mobilità) è stato costretto a mettere in secondo piano questa richiesta, con il risultatio che tutti i passi necessari al completamento di questa funzionalità non sono ancora stati terminati.
    Ad oggi l’ufficio ha:
    1- predisposto il sistema gestionale comunale affinché la pubblicazione degli impegni superiori a 1.000 euro possa essere, il più possibile, automatizzata.
    2- testato la procedura di pubblicazione degli atti
    3- preparato il manualetto di informazione su come attuare la procedura

    Rimane da avviare il processo definendo:
    a- i responsabili della pubblicazione per ogni ufficio,
    b- la frequenza con cui la pubblicazione degli impegni dovrà essere aggiornata,
    c- la fattibilità sulla pubblicazione di eventuali allegati come Curriculum Vitae, Contratti, etc
    d- la pagina del sito sulla quale pubblicare i dati (adesso va a finire all’interno della sezione dei Servizi OnLine)

    Se vuoi una prova del fatto che queste non sono solo parole, qua trovi il primo modesto dato pubblicato sul sito:
    https://albo.comune.cernuscosulnaviglio.mi.it/urbi/progs/urp/ur1UR018.sto
    raggiungibile dalla home page del sito di Cernusco, cliccando su “Sportello telematico” (sezione Servi ON Line a sinistra) e poi su “Trasparenza, Valutazione E Merito – Provvedimenti di Spesa (art. 18/83)”

    Rettifico inoltre quanto scritto sul tuo blog “L’assessore Ghezzi ha risposto oralmente all’interrogazione assicurando che entro il mese di febbraio tutti i dati saranno resi disponibili sul sito così come prevede la norma.” . In realtà L’assessore Ghezzi, all’interrogazione della consigliera Mariani ha risposto che entro la fine del mese di febbraio sarebbero stati pubblicati i PRIMI dati, non TUTTI.

    Saluti
    Silvia Ghezzi

  4. kuda says:

    e un’assessore che risponde pubblicamente a un blog in meno di 3 ore è un segno, positivo, per tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *